campe logo

CDP: Philips CD-PRO2LF based CD Player


Si tratta di un lettore CD basato sulla meccanica professionale CD-PRO2LF prodotta da Philips.

Genesi e Requisiti

Riporto di seguito quanto già detto sul forum di Audiofaidate . Perché mi è venuto in mente un lettore CD autocostruito? Alcune motivazioni in ordine concentrico: Per comprendere meglio le scelte tecniche, riassumo brevemente i principali obiettivi che mi sono posto.

Il primo potenziale problema è il jitter, che può essere se non evitato quantomeno minimizzato:

  1. agendo dall'inizio con la scelta di una meccanica di lettura più precisa e accurata possibile (OK, avrei potuto pensare di autocostruire pure quella, ma bisogna darsi degli obiettivi raggiungibili nel corso di una vita umana ...)
  2. evitando che vibrazioni meccaniche autoprodotte o esterne possano disturbare il processo di lettura del disco
  3. limitando eventuali influenze ottiche esterne o interne
  4. evitando di usare l'interfaccia S/PDIF

Architettura

Dai punti 1 e 4 è discesa la scelta della meccanica Philips CDPro2LF: non so' se è la migliore disponibile sul mercato, nonostante il passaggio al Lead Free è sicuramente ben fatta ed è facilmente reperibile (seppure a un prezzo a mio avviso un po' elevato). Alternative considerate: TEAC e SONY (ma non ho trovato nulla di facilmente disponibile).

Per limitare al minimo l'effetto delle vibrazioni (punto 2):

Dal punto 3 discende la necessità di isolare otticamente il vano lettura, evitando riflessioni o rifrazioni ottiche, verniciando l'interno in nero opaco. Per l'estetica e l'"interfaccia utente", mi piaceva l'idea di una macchina ultraessenziale, con i 4 tasti fondamentali e un semplice display 7 segmenti per il numero della traccia in lettura o poco più; ora, nessuno dei kit reperibili aveva queste possibilità, per cui ho deciso di fare una semplice scheda a microcontrollore per gestire comandi, display e la meccanica CD-PRO. Siccome non mi piace particolarmente scrivere FW, ho coinvolto nel progetto un mio collega che parla assembler come terza lingua (convincendolo a comprare a sua volta una meccanica Philips e dividendo in tal modo le spese di spedizione e quelle di realizzazione dell'impianto per i PCB).

Sviluppo del progetto

I circuiti elettronici sono stati suddivisi su 3 circuiti stampati: Il circuito stampato è stato disegnato con il SW free Kicad.

I circuiti stampati sono stati fatti realizzare da una ditta specializzata, il risultato si può apprezzare dalla foto seguente:
Per consentire un minimo di circolazione di aria intorno ai circuiti elettronici e alla meccanica, sono state previste opportune prese d'aria sul lato posteriore del contenitore e fori di uscita sul coperchio superiore.

L'ingresso dell'alimentazione a 230V avviene tramite vaschetta IEC con filtro EMI, interruttore e fusibile incorporati.

Realizzazione

Anzitutto sono state montate le schede, per dare la possibilità al mio amico di debuggare il FW.

In contemporanea ho cominciato la costruzione del mobile, utilizzando laddove possibile materiale di recupero:

I fianchi sono fissati al fondo tramite viti autofilettanti a testa svasata. Sono stati utilizzati distanziali esagonali metallici h. 8 mm per il supporto delle schede.

L'interno del contenitore e il lato superiore della meccanica CD-PRO sono stati verniciati con vernice nera a base bituminosa.

La meccanica CD-PRO è appesa mediante elastici fissati a occhielli intestati nei fianchi di legno.

Galleria Fotografica

Alcune foto a vari stadi di lavorazione.


In corso di debug FW


Primo ascolto in ufficio


La base supplementare - notare le prese d'aria


La base supplementare con lo strato di gomma


Il contenitore verniciato


Notare i fori per la circolazione dell'aria


Dettaglio occhielli per gli elastici di sospensione della meccanica di lettura


La meccanica CDPRO sospesa


Dettaglio della sospensione


Dettaglio della sospensione


Tutto montato e cablato; notare lo spazio previsto per il DAC


In funzione con un coperchio mooolto preliminare .. (sto aspettando quello finale)

Verifica del Costo

Meccanica CD-PRO2LF: 300 Euro (IVA e spedizione inclusa, acquisto on-line in Danimarca

Legno lamellare di faggio: recuperato

Lastra di marmo: recuperata

Circuiti Stampati (incluso fotoplottaggio e costruzione di 4 pz per tipo): 30 Euro per il set

Componenti elettronici: circa 50 Euro (una parte sono di recupero)

Trasformatori: circa 30 Euro

Pannello superiore di alluminio: (lavorazione inclusa)

Vernice nera: 4.5 Euro

Colla, viti, bulloni, etc.: meno di 5 Euro

Feltro per altoparlante e tubo reflex: 1.5 Euro

Tot: Euro (IVA compresa)

Impressioni di Ascolto

TBD


back to Home Page
Per informazioni contattare:

ing. Francesco Campedelli
via Orsoni, 19 - San Lazzaro di Savena (BO)
posta elettronica:  f.campedelli_at_tiscali.it (sostituire _at_ con la @)


Copyright 2000-present: Francesco Campedelli (salvo dove diversamente indicato)
Creative Commons License
Tutto il materiale qui pubblicato ricade sotto una Licenza Creative Commons.
Nessuna delle informazioni qui riportate può essere usata a fini commerciali senza esplicita autorizzazione.

Ultimo aggiornamento: 07/01/2008